I Camini delle Fate. La meraviglia Unesco in Cappadocia

La Turchia è entrata a far parte della comunità internazionale di stati che hanno accettato la convenzione Unesco per i Beni dell’Umanità nel marzo del 1983 e ad oggi conta ben 18 siti riconosciuti come tali.

Lista siti Unesco in Turchia

 

La lista dei siti Unesco in Turchia è molto corposa e sono diffusi un po’ in tutta la penisola anatolica.

  1. Le Aree storiche di Instambul
  2. Il Parco Nazionale di Göreme e i siti rupestri della Cappadocia
  3. La Moschea Grande e l’Ospedale di Divriği
  4. Ḫattuša
  5. Nemrut Dağı
  6. Xanthos-Letoon
  7. Hierapolis-Pamukkale
  8. La Città di Safranbolu
  9. Il sito archeologico di Troia
  10. La Moschea di Selimiye ed il complesso sociale Edirne
  11. Il sito Neolitico di Çatalhöyük
  12. I siti presenti nelle città di Bursa e Cumalıkızık
  13. Pergamo
  14. Efeso
  15. Il paesaggio culturale della fortezza Diyarbakır e dei giardini Hevsel
  16. Il sito archeologico di Ani
  17. Afrodisia
  18. Göbekli Tepe

Come potete constatare dalla lista, i siti Unesco in Turchia sono molto numerosi e non basterebbe un viaggio di 30 giorni per visitarli tutti con la dovuta attenzione. Inoltre, il territorio turco è molto vasto e per effettuare velocemente gli spostamenti necessari, l’unico mezzo idoneo è l’aereo.

Quindi, se non si ha a disposizione un periodo di tempo così lungo, è consigliabile pianificare delle piccole vacanze di 5-6 giorni da dedicare interamente ad uno o due di questi luoghi meravigliosi.

Il nostro consiglio è quello di cominciare dalla Cappadocia, dove potrete ammirare il territorio del parco di Göreme e i siti rupestri della Cappadocia, che riservano uno spettacolo che toglie il fiato: i Camini delle Fate.

La Cappadocia

 

Da non confondere con l’italica cittadina, la Cappadocia è una regione rupestre della Turchia, dalle radici molto antiche e che conserva tuttora tesori archeologici inesplorati, quali le numerose città sotterranee.

La Cappadocia fu abitata sin dall’età della pietra e nei millenni si sono susseguite diverse popolazioni, ognuna delle quali ha lasciato la sua impronta indelebile. Ad esempio nel II millennio prima di Cristo era la terra degli antichi Ittiti che di seguito furono sconfitti ed assoggettati dai Persiani. Successivamente fu dominata da Alessandro Magno, per poi diventare una provincia romana.

Al termine della dominazione romana, questo territorio subì prima l’influenza del cristianesimo e successivamente dell’impero bizantino.

Pensate allora quante testimonianze storiche conserva questo straordinario angolo del pianeta.

 

I Camini delle Fate

 

Oggi la Cappadocia è famosa per i Camini delle Fate e per la possibilità di sorvolarla a bordo di una Mongolfiera (per saperne di più leggete questa serie di racconti di viaggio in Cappadocia), esperienza unica da fare almeno una volta nella vita.

Dall’alto della mongolfiera, potrete ammirare quelli che sono stati definiti (appunto) i camini delle fate.

Ma perché si chiamano così?

Con questo termine, sono stati identificati i rilievi rocciosi che si ergono a Göreme, nella valle dei Monaci e  altre zone circostanti.

La loro forma a cono (su wikipedia viene definita prisma rastremato verso l’alto), ricorda quello di un comignolo ed il termine fatato deriva da un’antica leggenda che narra l’origine di queste rocce, secondo la quale furono posate dagli dei.

L’esperienza in mongolfiera, per chi ha avuto la fortuna di poterla fare, ha regalato emozioni inenarrabili ma, per coloro non amano innalzarsi in cielo a bordo di un mezzo di questo tipo, è possibile effettuare il tour a terra, lungo un percorso di circa 22 Km da fare a piedi o in mountain bike.

Certo non si potranno vedere le cime dei camini da un’angolazione privilegiata come quella del cielo, ma anche a terra ci sono cose emozionanti da scoprire.

Il paesaggio è infatti costituito da canyon, pinnacoli e antichi villaggi scavati nella roccia. Nella Valle di Göreme, in particolare, si possono contare 300 chiese ed il sottosuolo ha ospitato numerose città sotterranee che potevano arrivare anche a 9 piani sotto il livello del suolo.

Insomma, se siete amanti dei Patrimoni dell’Unesco, dovreste pensare di visitare anche la Turchia, ed in particolare la Cappadocia, con le sue mongolfiere ed i suoi straordinari camini delle fate.

Close