Smart TV: grandi o piccole dimensioni?

Le Smart TV sono cresciute in popolarità e diffusione negli ultimi anni, secondo le logiche dell’IdT: Internet delle Cose, cioè del gran numero di oggetti che possono essere connessi alla rete ed interagire con essa a vantaggio dell’utente.

Nella scelta di questo tipo di prodotto viene da chiedersi: grande o piccola dimensione? Le TV di grandi dimensioni hanno ovviamente dei vantaggi rispetto alle concorrenti compatte, ma anche degli svantaggi: analizziamoli insieme!

Grande dimensione: pro e contro

Iniziamo dai televisori di ampie dimensioni, non inferiori a 40 pollici di diagonale. I vantaggi sono:

  • Tendenzialmente una migliore qualità della visione, per resa cromatica, definizione, contrasto e luminosità
  • Migliori impianti audio, anche nativi e non collegati a casse esterne
  • Tendenza a far sentire lo spettatore immerso nella scena che sta vedendo

I due principali contro riguardano il prezzo e il posizionamento. Il prezzo della TV dipende in grossa parte dalla sua dimensione: più è ampia, più sarà costosa.

C’è poi il problema della posizione. Da una TV grande è necessario stare più lontani, in modo da godere dello spettacolo nella sua interezza e qualità, senza affaticare eccessivamente la vista. Ne deduciamo dunque che più la TV è ampia, più sarà necessario posizionarla in una stanza grande, che ha parecchio spazio tra il punto di visione e lo schermo.

Piccola dimensione: pro e contro

Il principale punto a favore dei piccoli schermi è ovviamente il loro costo contenuto: con poche centinaia di euro è possibile portare a casa un prodotto di alta qualità, costruito con le migliori tecnologie sul mercato attualmente. Schermi simili sono versatili e pratici, possono essere messi in stanze di dimensioni ridotte (come le camere da letto dei ragazzi) oppure vicino al letto o al divano.

Di contro viene da chiedersi: considerata la qualità dei monitor per laptop e degli schermi touchscreen per tablet e smartphone, perché si dovrebbe acquistare un televisore di pari prezzo, ma senza la praticità di un prodotto mobile?

La scelta dipende ovviamente dalle esigenze di chi fa la domanda: se si hanno bambini o si apprezzano le partite guardate sul divano con la famiglia o gli amici, la TV sarà un prodotto migliore e più rispondente alle proprie specifiche esigenze.

Conta la qualità della tecnologia!

La qualità della tecnologia di costruzione è l’altro aspetto che influenza profondamente il costo della TV. Ovviamente tutto dipende anche dalla dimensione, ma una piccola TV con altissime prestazioni può costare quando un enorme televisore costruito con una tecnologia più vecchia e meno performante.

La scelta migliore è dunque acquistare sempre il televisore più tecnologico ed avanzato che rispetta il proprio budget, valutando tutti gli aspetti contestuali dell’acquisto, che ricordiamo essere:

  • Tipo di stanza in cui sarà installato e illuminazione generale prevista
  • Dimensione della stanza e distanza tra schermo e punto di visione
  • Dimensione della diagonale in pollici
Close