Siti Patrimonio dell’Unesco a Roma: il Centro storico la Santa Sede

Il centro storico di Roma è probabilmente uno dei siti del patrimonio mondiale più significativi, storici e imponenti del mondo. Così come per le città di Kyoto, Gerusalemme e Angkor, ci sono una miriade di siti incredibili sparsi per Roma, che potrebbero essere nominati siti del patrimonio mondiale per conto proprio.

L’attrattiva più significativa e riconoscibile di Roma è il Colosseo, che è stato recentemente nominato come una delle Nuove Sette Meraviglie del Mondo.

Il Colosseo, situato in posizione prominente nel centro storico di Roma, è sicuramente uno dei siti storici più riconoscibili al mondo.

L’Italia può vantare il maggior numero di siti, dichiarati Patrimonio mondiale dell’UNESCO, al mondo ovvero 51 in totale. Uno di questi siti è composto dal “Centro storico di Roma e la Santa Sede“. Con la definizione di Santa Sede si intendono, oltre naturalmente al Vaticano e i suoi Musei, anche la Basilica di San Paolo fuori le mura, Santa Maria Maggiore e San Giovanni in Laterano.

La storia di Roma ha inizio dal IV o V secolo a.C. Ancora oggi i visitatori si meravigliano dei resti e delle rovine dei monumenti risalenti al periodo dell’antico impero romano classico. Tra questi, i monumenti che destano maggior stupore e meraviglia sono, per l’appunto, il famoso Colosseo e l’adiacente Foro Romano, che conservano il fascino dei fasti dell’antica Roma.

La proprietà è stata aggiunta alla lista UNESCO nel 1980; tuttavia, fu ampliata nel 1990 per includere alcune proprietà della Santa Sede, come ad esempio la Basilica di San Paolo fuori le Mura.

L’iscrizione del patrimonio mondiale per il Centro storico di Roma

Fondata, secondo la leggenda, da Romolo e Remo nel 753 a.C., Roma fu prima il centro della Repubblica Romana, poi dell’Impero Romano, e divenne la capitale del mondo cristiano nel IV secolo. Il sito del patrimonio mondiale, esteso nel 1990 alle mura di Urbano VIII, comprende alcuni dei principali monumenti dell’antichità come i Fori, il Mausoleo di Augusto, il Mausoleo di Adriano, il Pantheon, la Colonna Traiana e la Colonna di Marco Aurelio, così come gli edifici religiosi e pubblici della Roma papale.

Cosa vedere nel centro storico di Roma

E’ possibile scoprire la storia romana dietro ogni angolo, in ogni vicolo percorso, quando vaghi per Roma.

Stai programmando un viaggio nel centro storico di Roma? Gran parte di ciò che è “obbligatorio” visitare è facilmente raggiungibile in un percorso a passo sostenuto di Roma, meglio se distribuito in un paio di giorni. Tutto sommato, occorrono almeno tre giorni pieni in città, con un giorno intero dedicato a Città del Vaticano e un altro trascorso solo esplorando il centro storico di Roma. Il terzo giorno è l’ideale per allentare il passo e godersi altri siti importanti, come ad esempio la Fontana di Trevi o piazza di Spagna. Per la tua giornata alla scoperta dei siti UNESCO del Centro storico di Roma, queste sono le principali attrazioni e monumenti che devi pianificare nel tuo itinerario a piedi.

Pantheon

Il Pantheon è una delle mete turistiche più importanti nel centro storico di Roma. Era un ex tempio romano convertito in chiesa. La costruzione del Pantheon fu commissionata da Augusto durante il suo regno. Tuttavia, fu l’imperatore Adriano a vedere il completamento del Pantheon.

Colonna Traiana

Questa colonna trionfale romana è un’altra importante struttura all’interno del centro storico di Roma. La colonna fu costruita per commemorare la vittoria dell’imperatore romano Traiano nelle guerre coi  Daci. Questa colonna autoportante è stata completata nel 113 d.C.

Campo de ‘Fiori

Le luci della sera nella storica Roma dipingono gli antichi edifici con vibrazioni completamente diverse.

Questa piazza rettangolare è una delle piazze più importanti di Roma e d’Italia. Al centro della piazza si trova la statua di Giordano Bruno. Il nome della piazza si traduce letteralmente in “campo di fiori”, che deriva dal fatto che un tempo la piazza era un prato.

Piazza di Spagna (Piazza di Spagna)

Questa famosa attrazione è costituita principalmente dai monumentali 153 gradini. La scala è opera degli architetti  Francesco de Sanctis e Alessandro Specchi. I gradini furono costruiti all’inizio del XVIII secolo e ufficialmente aperti nel 1725.

La famosa Piazza di Spagna è uno dei siti UNESCO elencati nel Centro Storico o a Roma.

Strutture papali di Roma

Diversi edifici religiosi, che appartengono alla Roma papale, fanno parte del sito UNESCO. Questi siti e monumenti si trovano al di fuori delle proprietà extraterritoriali della Santa Sede. Queste strutture monumentali includono: San Paolo Fuori le mura, Santa Maria Maggiore e San Giovanni in Laterano.

Raggiungere i siti del centro storico di Roma

Ritrovati completamente incantato alla Fontana di Trevi e non dimenticare di lanciare una moneta sopra la spalla in modo da tornare sempre nella deliziosa e storica Roma.

Nessun viaggio nella storica Roma è completo senza visitare la Città del Vaticano: è facile arrivarci da qualsiasi parte di Roma con i mezzi pubblici.

Con l’aereo

Se vuoi pianificare un viaggio nel centro storico di Roma, puoi raggiungerla in aereo. Ci sono due aeroporti internazionali a Roma: Aeroporto Internazionale Leonardo da Vinci / Fiumicino o Aeroporto Internazionale GB Pastine / Ciampino.

Una volta atterrati è possibile prenotare un transfer dall’aeroporto all’hotel cliccando qui. Una volta a Roma, troverai una vasta gamma di opzioni di trasporto, come i taxi, i bus o i famosi Tram, per raggiungere il centro storico.

Con il treno

Se viaggi da altre parti d’Italia, puoi prendere un treno per raggiungere il centro storico di Roma. Il servizio ferroviario italiano è affidabile e la rete è estesa in tutta Italia. Roma Termini è la principale stazione ferroviaria di Roma ma esitono diverse altre stazioni come Tiburtina, ad esempio.

In macchina

Puoi anche guidare per raggiungere Roma se hai fatto altre tappe da altre parti d’Italia. Guidare a Roma è relativamente semplice e le auto a noleggio in Europa sono più convenienti rispetto alle loro controparti negli Stati Uniti o in Australia. Se siete abituati a guidare quando viaggiate all’estero, farlo a Roma sarà molto più semplice.

Close